RELAZIONE CLIMA ACUSTICO

Vai ai contenuti
Valutazione Clima Acustico

RILIEVI FONOMETRICI PER VALUTAZIONE CLIMA ACUSTICO

 
Misura Fonometrica per Valutazione Clima AcusticoRilievi Fonometrici per Valutazione Clima Acustico? La relazione previsionale di clima acustico deve essere prevista in base all’articolo 8 della legge quadro sull’inquinamento acustico n.447/95.

La valutazione del clima acustico ha come fine ultimo quello di inquadrare la zona da punto di vista acustico, tramite il rilievo di misure fonometriche, parametri che analizzano la situazione del livello sonoro di una specifica zona tramite l’utilizzo di specifici apparecchi di rilevamento (fonometri in classe 1).

Ad essa poi vengono abbinate una serie di verifiche tecniche necessarie pre e post-opera.

La valutazione di clima acustico che ne deriva è obbligatoria in tutti i progetti che siano posti in zone a rischio di inquinamento acustico o che contengano, sorgenti rumorose.

In ogni caso la valutazione previsionale del clima acustico deve essere redatta e firmata da un Tecnico Competente in Acustica Ambientale (TCA) riconosciuto da una Regione Italiana. (articolo 2, comma 6, della Legge 26/10/1995 n. 447).

1. Rilievi Fonometrici per Valutazione Clima Acustico: Quando serve uno studio previsionale di clima acustico?

Lo studio previsionale di clima acustico è obbligatorio allorquando siamo in presenza di edilizia di nuova costruzione che abbia come destinazione d’uso: scuole e asili nido, ospedali, case di cura e di riposo, parchi pubblici urbani ed extraurbani, nuovi insediamenti residenziali vicini alle opere suddette.

Deve essere redatta in maniera tale da poter desumere previsioni sull’effetto del suono o rumore prodotto da un’attività o infrastruttura sul territorio circostante la zona di nostro interesse.

La valutazione di clima acustico oltre ad evidenziare le previsioni deve prevedere le modalità per il contenimento del livello di rumore entro i valori ammessi dalla legge se si prevede che l’impatto acustico superi le soglie imposte dalla normativa.

2. Rilievi Fonometrici per Valutazione Clima Acustico: Scopo della relazione di valutazione previsionale di clima acustico con misure fonometriche?

Lo scopo ultimo della valutazione del clima acustico per insediamenti residenziali è constatare l’idoneità di un’area ad ospitare l’insediamento senza comprometterne il comfort acustico.

Inoltre è importante che in essa si evidenzino le condizioni acustiche dell’area interessata o meglio si faccia emergere l’esposizione al rumore dell'insediamento stesso tramite misurazioni fonometriche che abbiamo valenza legale secondo normativa.

3. Rilievi Fonometrici per Valutazione Clima Acustico: Misure fonometriche con valore legale? come farle e da chi farle fare?

La misurazione fonometriche per la valurazione di clima acustico deve essere redatta da un Tecnico Competente in Acustica Ambientale.

Il tecnico competente è una figura presente nella L. 447/1995 – la legge quadro sull’inquinamento acustico - che identifica professionisti esperti in acustica, abilitati ed iscritti all’Elenco nazionale del Ministero dell’Ambiente, inoltre affinché abbia valore legale la misurazione fonometrica deve essere effettuata tramite strumenti specifici: fonometro integratore di classe 1, che debba essere tarato periodicamente.

Infatti questo particolare apparecchio garantisce non solo caratteristiche univoche ma anche certezza e precisione nella misurazione, qualunque altro strumento ( app. o altri strumenti) potrebbero inficiare la misurazione in quanto non tarati e potrebbero captare suoni o rumori di qualunque genere facendo confusione tra gli stessi.

Come abbiamo detto la valutazione previsionale di clima acustico tiene conto di alcuni parametri acustici (tra cui le misure fonometriche) tramite i quali possiamo classificare il progetto o l’area in oggetto ma quando si parla di requisiti acustici degli edifici vanno fatte alcune puntualizzazioni.

4. Rilievi Fonometrici per Valutazione Clima Acustico: Perché utilizzare le misure fonometriche?

Le misure fonometriche vengono adoperate per il rilievo di disturbo acustico finalizzato alla redazione di una valutazione di clima acustico per rilevare eventuali rumori e disturbi sonori legati alla zona in oggetto o alla sua destinazione d’uso, essi possono derivare dal flusso della gente e quindi dalle voci, dalla musica, da un'attività industriale, artigianale o commerciale.

Le misure fonometriche risultano in questo fondamentali, in quanto rappresentazione la misura dell’intensità del rumore o del disturbo e quindi il grado di inquinamento acustico che ne deriva.

I rilievi del rumore o del suono che in un ambiente ci può essere, può essere rilevato grazie ad una misurazione fonometrica esterna o interna, al manufatto edilizio.

Esse possono essere eseguite pre e post opera a seconda che si voglia rilevare la rumorosità della zona oggetto dell’intervento o l’impatto dell’intervento stesso sul contesto.

La rilevazione fonometrica può avere come scopo quello di censire il rumore di fondo di un’area o quello derivante da una sorgente rumorosa di qualunque tipo ed entità, al fine sempre di valutarne gli impatti acustici.

Ad esempio molte volte esse sono strumenti per rilevare l’impatto acustico che le grandi o piccole infrastrutture hanno o potrebbero avere sul contesto esistente o di insediamento.

Non di secondaria importanza una valutazione di clima acustico tramite rilievi fonometrici può essere richiesta in casi di cattiva progettazione acustica di un ambiente al fine di valutarne le possibili soluzioni da mettere in atto per migliorarne l’acustica.

5. Rilievi Fonometrici per Valutazione Clima Acustico: Come si effettua una misurazione fonometrica?

Per effettuare rilievi fonometrici è importante che il fonometro sia dotato di un microfono omnidirezionale, di cui la maggior parte sono già dotati oppure sono dotati della possibilità di regolare questo accessorio.

Sì procede a piantare il fonometro sul piedistallo per una migliore stabilità e poi puntare il microfono nella direzione della fonte di rumore.

Per effettuare questa operazione bisogna preventivamente controllare l’angolo di misurazione (90°) rispetto alla fonte rumorosa cosi da cogliere le alte frequenze.

Nel caso siamo in presenza di campo rumoroso diffuso, si consiglia di provvedere alla misurazione con un microfono a campo diffuso che sia in grado di cogliere le frequenze corrispondenti.

La misurazione viene restituita dal fonometro in dB (decibel) l’unità di misura del rumore, successivamente tramite delle operazioni si procede alla redazione della misurazione e alle valutazioni che da essa derivano.

Tags: rilievi fonometrici clima acustico, misure fonometriche clima acustico, relazione clima acustico con misure fonometriche, valutazione clima acustico con rilievi fonometrici, certificazione clima acustico con perizia fonometrica, perizia acustica per clima acustico
PREVENTIVO ISTANTANEO
Tags: autocertificazione clima acustico residenziale, clima acustico quando serve, valutazione previsionale clima acustico residenziale, valutazione previsionale di impatto acustico quando serve, valutazione clima acustico piemonte, clima acustico ferroviario, valutazione impatto acustico scadenza, valutazione previsionale di clima acustico quando serve, clima acustico, valutazione previsionale di clima acustico quando serve, valutazione previsionale di impatto acustico quando serve, clima acustico residenziale, legge 447/95, valutazione clima acustico scadenza, clima acustico ospedale, nuovi insediamenti residenziali, autocertificazione clima acustico residenziale, clima acustico definizione, clima acustico quando serve, valutazione previsionale di impatto acustico quando serve, valutazione previsionale di clima acustico quando serve, valutazione clima acustico piemonte, valutazione impatto acustico scadenza, clima acustico ferroviario, clima acustico normativa, clima acustico torino, autocertificazione clima acustico residenziale, valutazione previsionale di clima acustico quando serve, valutazione previsionale clima acustico residenziale, relazione clima acustico, valutazione clima acustico, studio di clima acustico, certificazione clima acustico, misura fonometrica clima acustico, perizia fonometrica clima acustico, misura in loco clima acustico, clima acustico previsionale, clima acustico ha scadenza, che fa la valutazione clima acustico, dichiarazione clima acustico, tecnico competente in acustica per clima acustico, tecnico per relazione clima acustico, documento di clima acustico, clima acustico chi lo fa, clima acustico certificazione milano, valutazione clima acustico milano, Valutazione Clima Acustico per Cambio d’uso, relazione clima acustico per cambio destinazione d'uso, certificazione clima acustico per cambio destinazione d'uso, studio clima acustico per cambio destinazione d'uso, relazione per cambio destinazione uso, certificazione clima acustico previsionale, relazione clima acustico previsionale, valutazione clima acustico previsionale, documento clima acustico previsionale, studio clima acustico previsionale
Sorgedil Isolamenti Acustici

  • Ufficio: Lombardia - Cabiate - Via Santambrogio N°17, 22060
  • Ufficio: Lazio - Roma - Via Raffaele De Cesare N°107, 00179

P.I. 03208620132
Numero Verde. 800.92.60.16
Web site: www.sorgedil.it

Copyright © Sorgedil Isolamenti Acustici 2019

Sorgedil Isolamenti Acustici
  • Ufficio: Lombardia - Cabiate - Via Santambrogio N°17, 22060
  • Ufficio: Lazio - Roma - Via Raffaele De Cesare N°107, 00179

P.I. 03208620132
Numero Verde. 800.92.60.16
Web site: www.sorgedil.it

Copyright © Sorgedil Isolamenti Acustici 2019

Torna ai contenuti